A Coppito (AQ), sabato 20 ottobre, si è svolta la 20° edizione del Trofeo Internazionale Città di L’Aquila. Per la Stamura Ancona due i judoka che hanno partecipato a questa manifestazione: Simone Paleri, impegnato nella categoria 81 Kg. classe Juniores/Seniores cinture marroni, e Federico Venè in gara nella categoria fino a 73 Kg. Cadetti. Partiamo dalla prova di Simone 9° classificato grazie a una vittoria e due sconfitte, per lui questa gara era valevole come prova del gran premio 1° dan, manifestazione in cui i partecipanti acquisiscono punti per ogni incontro vinto, punti che servono per maturare il grado di cintura nera. Prova sicuramente non all’altezza delle proprie capacità invece per l’altro stamurino in gara: Federico Venè il quale, impegnato nella categoria di peso fino a 73 Kg., ha purtroppo perso il primo incontro disputato, per lo stamurino si trattava del rientro alle competizioni dopo 2 anni di stop. (Nella foto Paleri e Venè)

Il 20-23 settembre a Rimini si è svolta la Finale Nazionale del Trofeo CONI Kinder + Sport 2018, manifestazione a Squadre, riservata agli atleti nati nel 2006, in rappresentanza delle singole Regioni. Tantissime le discipline sportive in programma. Giovedì 20 settembre cerimonia di apertura per le vie del centro di Rimini con tantissimi giovanissimi atleti festanti provenienti da tutte le regioni d’Italia. Venerdì 21 settembre subito le gare di judo presso il Nuovo Palazzo dello Sport 105. In gara nella Rappresentativa Marche la Stamurina: Elisa Licitra precedentemente selezionata domenica 3 giugno nella Fase Regionale. Questi i nominativi degli altri atleti marchigiani: Vignetti Alessandro, Giulietti Amir e Gaggiotti Christian. La squadra marchigiana purtroppo partiva già con uno svantaggio schierando solo 4 atleti invece dei 5 previsti, cedendo quindi già un punto alle formazioni avversarie. Nonostante questo i giovanissimi judoka marchigiani superavano brillantemente i primi 2 turni sconfiggendo in sequenza le squadre dell’Umbria e della Calabria. La squadra marchigiana veniva poi superata dalla Rappresentativa del Lazio e successivamente dal Veneto di pochissimo per 3 punti a 2, conquistando comunque alla fine una brillante quinta posizione. Veramente ottima la prova di tutti gli atleti marchigiani, in primis della nostra atleta Elisa capace di vincere per ippon, il massimo punteggio in una competizione di judo, tutti gli incontri disputati. Nella foto la squadra marchigiana al completo insieme al tecnico che ha seguito gli atleti durante tutti i giorni della manifestazione: la campionessa Lucia Morico, bronzo olimpico alla olimpiade di Atene del 2004.