• 2.jpg
  • 29662355_2482633461961752_2148187263430073175_o.jpg
  • 29665034_2483389655219466_7046692902479501343_o.jpg
  • 29872781_2483388948552870_5166972687466987025_o.jpg

Vela, Campionato Italiano Este 24: vincono Federica Archibugi e Iacopo Lacerra su Ricca d’Este 27

L'imbarcazione guidata dagli anconetani  Federica Archibugi e Iacopo Lacerra trionfano a Gaeta e si aggiudicano il Campionato Italiano Este 24.

GAETA – Dopo tre giorni intensi di regate con un totale di otto prove disputate sempre con condizioni meteo favorevoli, contraddistinte dal  classico vento di termica, garantendo anche un’accesa componente tecnica, si è conclusa la 25ª edizione del Campionato Italiano Este 24.

Gaeta si è dimostrata location ideale per poter esprimere il grande potenziale di questa classe, che ha messo quest’anno in mare un livello tecnico elevato con battaglie in boa e passaggi sempre molto ravvicinati.

I valori in campo si sono visti fin da subito, Ricca d’Este 27 con una grande consistenza ed una conduzione senza sbavature del suo equipaggio, capitanato da Federica Archibugi al timone, Iacopo Lacerra alla tattica, Diego Tisci alle scotte, Gabriele Rosati d’Amico alle drizze e Giuliano Biasi a prua, ha chiuso con grande regolarità portando a casa ben 5 primi che hanno ipotecato nelle ultima giornata l’ambito titolo.

Per la prima volta nella storia della classe Este 24 il titolo di Campione Italiano viene assegnato ad una donna, l’anconetana Federica Archibugi, che ha avuto anche l’onore di vincere il Trofeo Challenge E.V. Simeone per l’evento più prestigioso organizzato dallo Yacht Club Gaeta.

Federica Archibugi, timoniere di Ricca d’Este 27: “E’ stato un bellissimo campionato e siamo felicissimi del titolo ottenuto. Un ringraziamento va al mio equipaggio che ha dato sempre il massimo in ogni prova fino alla fine, senza il quale questo risultato non sarebbe stato possibile”.

Appuntamento ora per la tappa conclusiva del Circuito Nazionale, a Santa Marinella il 5 e 6 ottobre per la ormai classica di fine stagione, la Coppa Vasari.

Buone prestazioni per i giovani surfisti della Sef Stamura Ancona a Torbole, sul lago di Garda, nel Trofeo nazionale 2019, Torbole 293 Italian Week. La prova era composta dai primi 2 giorni di regate "slalom", il terzo dalla "long distance" e gli ultimi 3 giorni di regate "classiche" valide anche per la terza tappa di Coppa Italia. Qualificato e nutrito il campo di partecipanti tra cui anche alcuni atleti stranieri (Grecia, Lettonia, Olanda, Repubblica Ceca e Oman). Sono state disputate 8 prove nelle giornate di regate di Coppa Italia. Vediamo il comportamento dei vari stamurini che hanno partecipato alla gara, facenti parte del gruppo guidato dal tecnico Giacomo Dottori che sta facendo registrare sensibili progressi.

Alessandro Graciotti, 14 anni, nella categoria under 17 si è imposto nello Slalom, secondo nella Long Distance e 3° (su 59 iscritti) in Coppa Italia): sfortunato l'ultimo giorno sbagliando la prova conclusiva. Diversi altri nell’under 15: Giulio Orlandi(13 anni) 7°slalom (5°italiano), 7° in Coppa Italia su 67 (4° italiano), vincendo anche una prova; Eros Gambelli, 14 anni, 6° slalom (4° italiano), 12° Coppa Italia (9° italiano); Pier Enrico Mariotti(14 anni): 8° slalom (6° italiano), 11° Coppa Italia (8° italiano); Andrea Pacinotti 21° slalom, 27° Coppa Italia; Enea Giacomini 14° slalom, 37°Coppa Italia. Poi le ragazze Alice Chiarini: decima in slalom alla prima regata under 17, Martina Leporati e Camilla Beffa alla prima regata in classe plus.

Trionfo del portacolori della Sef Stamura Filippo Pacinotti, con il suo Brontolo Racing, nel campionato europeo Melges 20 disputato sulle acque di Malcesine. E' stata una battaglia sul filo del rasoio durata un'intera settimana, quella tra l'equipaggio russo di Russian Bogatyrs e Brontolo Racing di Filippo Pacinotti, che ha richiamato sulla linea di partenza gardesana oltre 35 equipaggi da tutto il mondo.  L'epilogo del testa a testa si è risolto a favore dello stamurono Filippo Pacinotti e dei suoi uomini che, con una regata d'anticipo sul programma, hanno guadagnato il titolo di Campioni Europei Melges 20. Brontolo Racing succede, nell'albo d'oro dei Campioni Europei, proprio al già citato Russian Bogatyrs di Igor Rytov, una delle imbarcazioni più vincenti nella Classe Melges 20 e che, nel 2017, si era aggiudicato il titolo continentale in quel di Sebenico.
Filippo Pacinotti: "E' stato un campionato spettacolare, dove ci siamo dovuti guadagnare ogni singolo punto duramente. Non sarebbe stato lo stesso senza il mio equipaggio. Manuel Weiller alla tattica, il nostro master mind,a mio avviso un talento indiscutibile, che vede e anticipa dettagli sull'acqua che altri difficilmente notano;Federico Michetti, un amico nella vita di tutti i giorni e un maestro e motivatore incredibile in barca; non da ultimo, mio figlio Andrea: è arrivato a bordo un po' per caso, quando a inizio stagione cercavamo di completare l'equipaggio con un prodiere. Sono felicissimo abbia condiviso con noi quest'esperienza e per me, avendolo avuto a bordo, questo successo è ancora più dolce. Dopo questa importante vittoria, Brontolo Racing tornerà sicuramente a regatare nella stagione 2020".
Nella classifica finale, Brontolo Racing anticipa sul podio Russian Bogatyrs di 7 punti e l'esordiente Caipirinha Jr, autore di un'eccellente prestazione alla prima partecipazione a un Campionato Europeo, di 37 punti.

Successo crescente per le varie settimane d’attività della scuola di vela  organizzate dalla Sef Stamura nel mese di giugno.  Ai 31 allievi della prima settimana (record di presenze)sono seguiti i 21 della seconda settimana ed i 23 della terza.Alla guida tecnica i due allenatori leader Marco Clementi

(new entry) per gli Optimist e la Barca collettiva e Giacomo Dottori per i wind surf coadiuvati da uno stuolo di agguerriti e motivati aiutanti: Samuele Gambelli, Giorgio Fisichella, Andrea Sturani, la veterana Michelle Mandurino, Camilla Beffa, Giulia Grasso, Martina Leporati.  I neo allievi velisti stamurini acquisiscono divertendosi le prime nozioni della vela e nel contempo cominciano a ricostituire le nuove forze di cui la Stamura necessita.  Il risultato positivo nel numero delle presenze deriva anche da un intensa attività di propaganda ed istruzione sviluppata in due Istituti Comprensivi anconetani ,L'Augusto Scocchera e il Grazie-Tavernelle ,ai cui Dirigenti,(la professoressa Maria Costanza Petrini e la professoressa Elisabetta Micciarelli) va il  ringraziamento della societa. Fondamentale la collaborazione dei Coordinatori prof.ssa Margherita Rigillo e prof.ssa.Grazia Piracci nonchè per le Primarie l'aiuto delle insegnanti coinvolte: Camillucci, Fazioli, Gambini, Antico, Mainardi. Ben circa 20 nuove iscrizione provengono da questa iniziativa.

Il progetto Scuola di vela verrà ancora potenziato sia nella Scuola Secondaria (prime e seconde medie) che soprattutto nella primaria (II-III-IV elementare)  in tutta la città.

Di seguito l'articolo di Massimo Cortese uscito su Altro giornale delle Marche https://www.altrogiornalemarche.it/2019/08/successo-ad-ancona-per-la-2-edizione-degli-stamura-legend-con-la-passione-per-la-barca-a-vela/

ANCONA – Giovedì 22 agosto 2019, ha avuto luogo al Porto Turistico un nuovo incontro degli “Stamura Legend”, una storia di amicizia e non solo nata molti anni fa. Otto persone profondamente legate dalla passione stamurina si son date appuntamento a Marina Dorica per cimentarsi, oggi come allora, all’andar per vela.

Gli acciacchi non mancano, ma oggi il tempo sembra essersi fermato, e comunque la passione, l’amicizia e l’amore per questo antico sport hanno preso il sopravvento sulle possibili controindicazioni a partecipare alla regata edizione 2019. Se l’anno scorso sono state utilizzate le imbarcazioni “Optimist”, con le quali bambini e ragazzi vengono iniziati alla pratica velistica, l’odierna regata ha fatto ricorso alle barche Laser, sebbene nella versione con vela ridotta a 4.7 mq.

L’incontro è iniziato alle ore 9 con una breve riunione, nel corso della quale Nino Lacerra, Consigliere della Sezione Vela della Società Stamura, dopo aver comunicato le modalità tecniche di svolgimento della regata, ha proceduto al sorteggio delle imbarcazioni.

Alla riunione è intervenuto il Presidente della società Stamura Michele Pietrucci, che ha evidenziato l’importanza del Gruppo da lui presieduto quale  “contenitore sociale e sportivo dove tutti noi ci siamo conosciuti”. Pietrucci ha concluso con queste toccanti parole: “ La Stamura merita le nostre energie e il nostro tempo”.

Alle ore 9.30 è quindi iniziata la regata vera e propria, alla quale hanno partecipato sette uomini e una donna, esattamente come era avvenuto per l’edizione precedente.

Ecco l’ordine di arrivo dei partecipanti, distinti in prima Semifinale, seconda Semifinale e Finale per 1° e 2° posto. Prima semifinale: 1) Daniele Marzioni; 2) Guido Cortese, 3) Claudio Pizzi; 4) Stefano Radovani.

Seconda semifinale: 1) Giorgio Pavani; 2) Felice Lacerra; 3) Roberto Santucci; 4) Susanna Pelizza.

Finale: 1) Felice Lacerra;  2) Giorgio Pavani; 3) Daniele Marzioni; 4) Guido Cortese.

Vorrei sottolineare lo spirito stamurino che ha messo a disposizione le imbarcazioni: oltre a quella sociale, hanno offerto la propria barca l’animatore Nino Lacerra e due giovani sportivi di oggi: Giorgio Fisichella e Samuele Gambelli. D’altra parte Giorgio e Samuele sono anch’essi degli stamurini, frequentano da tre anni, da quando avevano compiuto il dodicesimo anno di età e solamente poco più di mezzo secolo li separa dagli “Stamura Legend”.

Dopo l’immancabile banchetto, sempre gradito, nonostante la spada di Damocle costituita dal colesterolo e dall’inesorabile avanzata dell’età, è seguita la premiazione da parte del Comitato di Gara, composto da Roberto Cecili, Giorgio Fisichella e Samuele Gambelli e presieduto da Guido Fariello.

Arrivederci quindi al prossimo anno, nella certezza che iniziative del genere sono le benvenute per tante ragioni, a cominciare dal ricordo per le imprese del passato, tenendo presente che l’agonismo oggi dimostrato è la conferma che ci si può sentire giovani a qualsiasi età.

Contattaci

3663644676

Scrivici

segreteria@sefstamura.it

logo 250 bandieraStamura
S.E.F. Stamura A.S.D.
Mole Vanvitelliana
60121 Ancona
Cell. 3663644676
segreteria@sefstamura.it

PRIVACY

 

DIVENTASOCIO 2018

DIVENTASOCIO 2018

BANNER ORMEGGI