Dal 24 aprile al 1 maggio la Sef Stamura ha ospitato, presso le strutture di Marina Dorica, alcuni studenti del Team Mètis dell'Università di Padova. L'Ateneo patavino, come molte Università Italiane ed Europee, partecipa al progetto 1001Vela che prevede la costruzione, sperimentazione e prova in mare di skiff, derive acrobatiche a vela di 4.60 metri di lunghezza, costruite almeno per il 70% in materiali naturali e condotte da due persone di equipaggio.

Promotrice dell'accoglienza ad Ancona, la nostra atleta Federica Giovagnoni, attualmente studente presso l'Università di Padova, che già dallo scorso anno partecipa attivamente all'attività del Gruppo Velico Universitario come timoniera in una delle tre barche progettate; la squadra del Mètis UniPd, ha riportato ottimi risultati classificandosi al 3° posto nella competizione internazionale “Trofeo 1001Vela 2018” a Mondello a settembre.

Il Team Mètis è composto di una trentina di studenti appartenenti a discipline differenti: Ingegneria, Medicina, Scienze Ambientali,  Biotecnologie, Scienza dei Materiali, Fisica, Economia e Psicologia.

Questi studenti si occupano di progettazione e sperimentazione in laboratorio durante tutto l'anno per mantenere costante lo sviluppo delle imbarcazioni e supportano gli allenamenti degli equipaggi in luoghi diversi; in passato sono stati sul Lago di Garda, Sistiana, Chioggia e questa volta sono venuti ad Ancona, ospiti delle nostre strutture per poter eseguire test comparativi in condizioni di mare e vento diverse, al fine di acquisire un preparazione adeguata in vista della regata finale del “Trofeo 1001Vela 2019” di Mondello a settembre

E' stata l'occasione per il nostro Circolo e nostri Soci, che hanno hanno contribuito alla riuscita dell'accoglienza mettendo a disposizione le strutture dell'area sportiva a Marina Dorica, di conoscere questo giovane ed entusiasta Team Mètis UniPd che si impegna in un progetto così  formativo, innovativo e al contempo divertente.

Buone prestazioni per i giovani della Sef Stamura nella seconda tappa della Coppa Italia di windsurf svoltasi nelle acque di Torvaianica. Il gruppo guidato dall’allenatore Giacomo Dottori ha messo in mostra tutte le proprie qualità, con alcuni elementi decisamente interessanti ed in grado di essere protagonisti nel corso della stagione.

Il migliore, così come nella prima tappa dove si era piazzato al terzo posto, è stato Alessandro Graciotti che ha gareggiato nella categoria under 17, pur avendo ancora 14 anni. Il talento dorico della specialità questa volta ha chiuso in quarta posizione in una flotta composta da 60 ragazzi consolidando comunque il terzo posto nella classifica generale. Diversi gli stamurini che hanno gareggiato nella categoria under 15. Pier Enrico Mariotti, classe 2005, ha chiuso la gara al decimo posto assoluto ed ottavo maschile su 52 concorrenti. Grazie al quinto posto ottenuto nella prima prova ora si trova settimo nella classifica generale. Giulio Orlandi, classe 2006, si è classificato 11esimo assoluto e nono in campo maschile ed ora è nono nella generale. Quindi 14 posto assoluto e decimo maschile per Eros Gambelli, classe 2005, e 24esimo per Enea Giacomini.

In acqua anche una ragazza, Alice Chiarini del 2004, che ha disputato la sua prima gara in assoluto nella categoria Experience classificandosi quarta assoluta e terza femminile su 17partecipanti.

Ancona Settimo posto finale per “Brontolo Racing” l’imbarcazione dorica della Sef Stamura, nella seconda tappa - del circuito internazionale  Melges 20 World League, svoltosi sulle acque leggere di Puntaldia, nella costa nord orientale della Sardegna su un inedito campo di gara. Il Team di Filippo Pacinotti, terzo nella tappa d’apertura e campione uscente della competizione, ha trovato delle difficoltà su questo percorso.

Subito un bel podio per l’anconetano della Sef Stamura Filippo Pacinotti che, a bordo di “Brontolo Racing Team” ha iniziato la stagione 2019 con un terzo posto nel circuito internazionale Melges 20 World League nella prova disputata a Villasimius, in Sardegna.
Dopo la vittoria nel circuito conquistata lo scorso anno e il secondo posto nel Campionato del Mondo di Cagliari, Pacinotti ha confermato l'equipaggio del 2018, avvalendosi però di una giovanissima new-entry. Al tattico Manuel Weiller e al trimmer Federico Michetti si è aggiunto infatti il figlio Andrea Pacinotti, 12 anni, alla prima esperienza in qualità di prodiere dopo una giovane carriera a bordo del windsurf, sempre per i colori della SEF Stamura di Ancona.
A Villasimius Brontolo Racing ha dimostrato di saper ben gestire il vento forte, con raffiche fino a 25 nodi, e l'onda formata del weekend, con tutti piazzamenti entro la top ten, fatta eccezione per una squalifica per partenza anticipata poi scartata come peggior risultato della serie.
Con un totale netto di 25 punti, l'equipaggio di Pacinotti è risultato staccato di nove lunghezze da Boogie di Pierluigi Giannattasio, con l'equipaggio più giovane della flotta, e di quattordici dai vincitori della frazione inaugurale: il Russian Bogatyrs, guidati da Igor Rytov. Ora Pacinotti ed il suo Brontolo saranno nelle acque di casa ad Ancona per la tappa del circuito J/70. La stagione 2019 di Brontolo è supportata da AB Medica, Uniform Italia, Pacinotti Srl, Helly Hansen, UYN e Multimed.