Di seguito l'articolo di Massimo Cortese uscito su Altro giornale delle Marche https://www.altrogiornalemarche.it/2019/08/successo-ad-ancona-per-la-2-edizione-degli-stamura-legend-con-la-passione-per-la-barca-a-vela/

ANCONA – Giovedì 22 agosto 2019, ha avuto luogo al Porto Turistico un nuovo incontro degli “Stamura Legend”, una storia di amicizia e non solo nata molti anni fa. Otto persone profondamente legate dalla passione stamurina si son date appuntamento a Marina Dorica per cimentarsi, oggi come allora, all’andar per vela.

Gli acciacchi non mancano, ma oggi il tempo sembra essersi fermato, e comunque la passione, l’amicizia e l’amore per questo antico sport hanno preso il sopravvento sulle possibili controindicazioni a partecipare alla regata edizione 2019. Se l’anno scorso sono state utilizzate le imbarcazioni “Optimist”, con le quali bambini e ragazzi vengono iniziati alla pratica velistica, l’odierna regata ha fatto ricorso alle barche Laser, sebbene nella versione con vela ridotta a 4.7 mq.

L’incontro è iniziato alle ore 9 con una breve riunione, nel corso della quale Nino Lacerra, Consigliere della Sezione Vela della Società Stamura, dopo aver comunicato le modalità tecniche di svolgimento della regata, ha proceduto al sorteggio delle imbarcazioni.

Alla riunione è intervenuto il Presidente della società Stamura Michele Pietrucci, che ha evidenziato l’importanza del Gruppo da lui presieduto quale  “contenitore sociale e sportivo dove tutti noi ci siamo conosciuti”. Pietrucci ha concluso con queste toccanti parole: “ La Stamura merita le nostre energie e il nostro tempo”.

Alle ore 9.30 è quindi iniziata la regata vera e propria, alla quale hanno partecipato sette uomini e una donna, esattamente come era avvenuto per l’edizione precedente.

Ecco l’ordine di arrivo dei partecipanti, distinti in prima Semifinale, seconda Semifinale e Finale per 1° e 2° posto. Prima semifinale: 1) Daniele Marzioni; 2) Guido Cortese, 3) Claudio Pizzi; 4) Stefano Radovani.

Seconda semifinale: 1) Giorgio Pavani; 2) Felice Lacerra; 3) Roberto Santucci; 4) Susanna Pelizza.

Finale: 1) Felice Lacerra;  2) Giorgio Pavani; 3) Daniele Marzioni; 4) Guido Cortese.

Vorrei sottolineare lo spirito stamurino che ha messo a disposizione le imbarcazioni: oltre a quella sociale, hanno offerto la propria barca l’animatore Nino Lacerra e due giovani sportivi di oggi: Giorgio Fisichella e Samuele Gambelli. D’altra parte Giorgio e Samuele sono anch’essi degli stamurini, frequentano da tre anni, da quando avevano compiuto il dodicesimo anno di età e solamente poco più di mezzo secolo li separa dagli “Stamura Legend”.

Dopo l’immancabile banchetto, sempre gradito, nonostante la spada di Damocle costituita dal colesterolo e dall’inesorabile avanzata dell’età, è seguita la premiazione da parte del Comitato di Gara, composto da Roberto Cecili, Giorgio Fisichella e Samuele Gambelli e presieduto da Guido Fariello.

Arrivederci quindi al prossimo anno, nella certezza che iniziative del genere sono le benvenute per tante ragioni, a cominciare dal ricordo per le imprese del passato, tenendo presente che l’agonismo oggi dimostrato è la conferma che ci si può sentire giovani a qualsiasi età.