Ancona Settimo posto finale per “Brontolo Racing” l’imbarcazione dorica della Sef Stamura, nella seconda tappa - del circuito internazionale  Melges 20 World League, svoltosi sulle acque leggere di Puntaldia, nella costa nord orientale della Sardegna su un inedito campo di gara. Il Team di Filippo Pacinotti, terzo nella tappa d’apertura e campione uscente della competizione, ha trovato delle difficoltà su questo percorso.


<A Puntaldia- afferma Pacinotti- abbiamo navigato in condizioni completamente diverse da quelle di Villasimius, sede della prova inaugurale,  dove ci eravamo trovati a sfidare mare formato e vento quasi ai limiti imposti dal regolamento di Classe. Le arie leggere e ballerine di Puntaldia non sempre hanno reso facili le chiamate tattiche, per il nostro Manuel Weiller. Chiudiamo al settimo posto, dopo la medaglia di bronzo di Villasimius, motivati e carichi per tornare al top della classifica nei prossimi eventi di stagione. Sicuramente sarà una stagione lunga e difficile ma abbiamo tutta l’intenzione di dire la nostra e le possibilità per continuare a battersi con le migliori imbarcazioni di questa classe e di puntare alle prime posizioni della classifica>.

La vittoria della tappa, articolatasi su quattro regate, è andata a Boogie del giovanissimo Pierluigi Giannattasio che, dopo il secondo posto di Villasimius, continua a dimostrare la sua costante crescita. Alle spalle dell'imbarcazione italo-argentina, i pluri campioni a bordo di Russian Bogatyrs, seguiti al terzo posto da Pirogovo Sailing. Lasciata la Sardegna, le Melges 20 World League si sposteranno prima in Toscana  e poi sul Garda, dove sono in programma le prossime tre tappe di stagione, incluso la disputa del Campionato Europeo. Della categoria. Ricordiamo che l’equipaggio a bordo di Brontolo Racing era composto, oltre che da Filippo Pacinotti, da Manuel Weiller  ed Alessandro Saettone e Andrea Pacinotti, il figlio dodicenne di Filippo che sta acquisendo esperienza sulle orme del padre  dimostrando la sua stoffa di navigatore.