Buone prestazioni per i giovani della Sef Stamura nella seconda tappa della Coppa Italia di windsurf svoltasi nelle acque di Torvaianica. Il gruppo guidato dall’allenatore Giacomo Dottori ha messo in mostra tutte le proprie qualità, con alcuni elementi decisamente interessanti ed in grado di essere protagonisti nel corso della stagione.

Il migliore, così come nella prima tappa dove si era piazzato al terzo posto, è stato Alessandro Graciotti che ha gareggiato nella categoria under 17, pur avendo ancora 14 anni. Il talento dorico della specialità questa volta ha chiuso in quarta posizione in una flotta composta da 60 ragazzi consolidando comunque il terzo posto nella classifica generale. Diversi gli stamurini che hanno gareggiato nella categoria under 15. Pier Enrico Mariotti, classe 2005, ha chiuso la gara al decimo posto assoluto ed ottavo maschile su 52 concorrenti. Grazie al quinto posto ottenuto nella prima prova ora si trova settimo nella classifica generale. Giulio Orlandi, classe 2006, si è classificato 11esimo assoluto e nono in campo maschile ed ora è nono nella generale. Quindi 14 posto assoluto e decimo maschile per Eros Gambelli, classe 2005, e 24esimo per Enea Giacomini.

In acqua anche una ragazza, Alice Chiarini del 2004, che ha disputato la sua prima gara in assoluto nella categoria Experience classificandosi quarta assoluta e terza femminile su 17partecipanti.

Subito un bel podio per l’anconetano della Sef Stamura Filippo Pacinotti che, a bordo di “Brontolo Racing Team” ha iniziato la stagione 2019 con un terzo posto nel circuito internazionale Melges 20 World League nella prova disputata a Villasimius, in Sardegna.
Dopo la vittoria nel circuito conquistata lo scorso anno e il secondo posto nel Campionato del Mondo di Cagliari, Pacinotti ha confermato l'equipaggio del 2018, avvalendosi però di una giovanissima new-entry. Al tattico Manuel Weiller e al trimmer Federico Michetti si è aggiunto infatti il figlio Andrea Pacinotti, 12 anni, alla prima esperienza in qualità di prodiere dopo una giovane carriera a bordo del windsurf, sempre per i colori della SEF Stamura di Ancona.
A Villasimius Brontolo Racing ha dimostrato di saper ben gestire il vento forte, con raffiche fino a 25 nodi, e l'onda formata del weekend, con tutti piazzamenti entro la top ten, fatta eccezione per una squalifica per partenza anticipata poi scartata come peggior risultato della serie.
Con un totale netto di 25 punti, l'equipaggio di Pacinotti è risultato staccato di nove lunghezze da Boogie di Pierluigi Giannattasio, con l'equipaggio più giovane della flotta, e di quattordici dai vincitori della frazione inaugurale: il Russian Bogatyrs, guidati da Igor Rytov. Ora Pacinotti ed il suo Brontolo saranno nelle acque di casa ad Ancona per la tappa del circuito J/70. La stagione 2019 di Brontolo è supportata da AB Medica, Uniform Italia, Pacinotti Srl, Helly Hansen, UYN e Multimed.

Con l'incontro di Venerdì 22 marzo dedicato alle nuove tecnologie di navigazione termina la prima serie dei "Venerdì" alla Mole, durante i quali si sono trattati gli argomenti che più interessano i diportisti. Con la prossima ora legale e, speriamo, le belle giornate della primavera, il fine settimana sarà dedicato alla cura della barca e alla preparazione "effettiva" e non "teorica" delle attrezzature per le prossime crociere. Abbiamo trattato argomenti dalle regolazioni degli alberi ai pannelli solari, dalla manutenzione del motore diesel al taglio e tipologia delle vele, dalla navigazione in solitario e con cattivo tempo al controllo della propria polizza assicurativa e altri ancora, fornendo spunti di approfondimento nel breve tempo dedicato. Ed ora….in mare!

Questi i risultati dei nostri ragazzi :

Alessandro Graciotti terzo U17 su 43 (prima regata in questa categoria con rivali più grandi)
Pier Enrico Mariotti quinto U15 su 49
Giulio Orlandi nono U15 (primo anno di categoria)
Andrea Pacinotti 23esimo (prima regata in U15)
Enea Giacomini 27esimo (prima regata U15)  

I Venerdì della mole proseguono con un incontro che avrà come argomento le polizze assicurative della nostra barca.

I recenti eventi meteorologici che hanno provocato enormi danni alle imbarcazioni  ormeggiate nei porticcioli turistici della Liguria e i noti problemi connessi ai fenomeni intensi provocati dai cambiamenti climatici, rendono oltremodo attuale la necessità di avere anche la consapevolezza  dei rischi che ci dobbiamo assumere e di quelli che possiamo coprire con una polizza assicurativa corretta.

Proprio qui sta il punto, e ne parleremo con Alberto Cresti, assuntore rischi e responsabile proprio di questo ramo della Direzione Generale di Generali Italia spa.