ANCONA Compagni d’allenamento e nella vita. Luigi Del Buono e Denise Tappatà, indomiti corridori della Sef Stamura, continuano ad ottenere ottimi risultati nella categoria master, anche se potrebbero essere competitivi anche a livello assoluto. L’ultima perla ai campionati europei che si disputano in Veneto dove Luigi ha conquistato il titolo nella prova di cross master 40 (4 chilometri) e Denise si è classificata seconda nei 10.000 metri master 35.

Del Buono, figlio d’arte, a Caorle ha ottenuto il successo correndo in 11’44” al termine di una gara molto giudiziosa. Come avversari molto importanti aveva due altri italiani, Rudy Magaglioli (che vanta un 2 ore e 25’ nella maratona) e Gianluca Borghesi. E’ stata una gara in cui i tre azzurri hanno lasciato sfogare all’inizio un avversario spagnolo. Poi hanno aumentato il ritmo e si sono portati al comando alternandosi in testa. Nel finale Luigi faceva fatica a mantenere il ritmo dei due avversari ma è stato capace di stringere i denti e non staccarsi fino a che sul rettilineo finale negli ultimi trecento metri riusciva a piazzare il suo sprint finendo primo a braccia alzate davanti a Magaglioli e Borghesi. Un nuovo alloro, per il forte atleta stamurino, che è andato ad aggiungersi a quelli di rilievo conseguiti nella sua carriera. Tra i più  importanti i titoli europei ottenuti nelle siepi in Tirchia e quelli di cross conquistato proprio ad Ancona. Ma soprattutto il campionato mondiale in Australia nei 3.000 siepi. Tra l’altro la vittoria di Caorle rappresenta per Del Buono il primo successo ottenuto nella categoria over 40, in cui ha gareggiato quest’anno da quarantenne per la prima volta.

E veniamo alla sua dolce metà: Denise Tappatà. La trentanovenne ormai anconetana d’adozione si è piazzata al secondo posto nella gara dei 10.000 metri nella categoria master 35, svoltasi ad Eraclea, corsi con il tempo di 37’33”, dietro ad una forte atleta polacca. Denise in carriera vanta tra l’altro un argento mondiale in Australia e quest’anno un secondo posto in una mezza maratona in Polonia. Entrambi, peraltro, non hanno ancora chiuso la loro avventura nei campionati europei. Infatti Del Buono tornerà a gareggiare domani nei 3.000 siepi mentre la Tappatà è attesa dalla prova sui 5 chilometri venerdì.